Lavaggio con o senza solventi

Il lavaggio di pezzi meccanici e da stampaggio, è un processo sempre più utilizzato durante i cicli di produzione industriale, per eliminare residui oleosi, prima di eseguire successive lavorazioni, o per migliorare la qualità dei prodotti o renderne più sicuro l’utilizzo.

Quasi tutte queste operazioni, eseguite manualmente o con lavatrici industriali, producono vapori e fumi che devono essere aspirati e filtrati, per salvaguardare la salute del personale e dell’ambiente.

I vapori aspirati contengono quasi sempre altri additivi più corrosivi dell’acqua ed è preferibile che i filtri, e tutti i componenti dell’impianto, siano costruiti con materiali resistenti alla corrosione o al calore: acciaio Inox AISI 304/316 L o materiali plastici.

Particolare attenzione va posta nella progettazione delle cappe: meno portata serve per captare i vapori, più piccolo sarà il filtro e minore il costo dell’impianto.

I filtri a coalescenza Jolly V-OIL e Blue Sky sono quelli più utilizzati per queste applicazioni. Dimensionati correttamente, in base all’utilizzo giornaliero, rispettano ampiamente i limiti di emissione autorizzati al camino; le sezioni filtranti che li compongono consentono di funzionare per anni senza manutenzione.

Per lavaggi con solventi, oltre ai filtri a coalescenza, se le concentrazioni di composti organici volatili COV sono superiori ai limiti di legge, è necessario inserire sezioni di carboni attivi, in quantità sufficiente a rispettare i tempi di contatto consigliati dalle Direttive Regionali (BAT) 

Contattaci per avere una proposta tecnica ed economica.


Trova la soluzione più adatta

Individua la soluzione più
indicata per le tue specifiche
esigenze in base alla tipologia
di Lavorazione e di Inquinante.